SIC TV

Scompenso Cardiaco a Frazione di Eiezione Preservata (HFpEF)_ dalla Sindrome Clinica ai Meccanismi Molecolari





Obiettivi Didattici
Lo scompenso cardiaco a frazione di eiezione preservata (HFpEF) rappresenta il 50% di tutti i pazienti con scompenso cardiaco ed è stimato che la sua frequenza continui a crescere nei prossimi anni. Attualmente non esistono terapie efficaci in grado di curare o rallentare la progressione della malattia a causa della scarsa conoscenza dei suoi meccanismi fisiopatologici di base. Disfunzione metabolica e infiammazione stanno emergendo come meccanismi patogenetici chiave in questa sindrome contribuendo all'identificazione di nuovi importanti target terapeutici.