Pagina 7 - Programma Preliminare 4

Versione HTML di base

6
I Simposi organizzati con il concorso delle Aziende Farmaceutiche ed
Elettromedicali senza crediti ECM sono stati sottoposti al vaglio del Consiglio
Direttivo per quanto riguarda i contenuti delle relazioni e l’esperienza del
Relatore nel Settore.
Una giornata è stata dedicata alla formazione per gli Infermieri ed i Tecnici
di Fisiopatologia Cardiocircolatoria in modo da poter fornire anche ai
Collaboratori una opportunità per aggiornare le conoscenze nei vari settori
dell’assistenza infermieristica specializzata e degli operatori delle sale
operatorie cardiochirurgiche.
Anche quest’anno grande spazio sarà dato ai contributi dei giovani Cardiologi
e Ricercatori con la manifestazione “Cardiologists of tomorrow” in cui giovani
Ricercatori italiani ed europei presenteranno, nell’arco di una intera giornata, i
risultati delle loro ricerche. Inoltre, sarà assegnato il Premio W. Harvey ad un
giovane Ricercatore che, trascorrendo un prolungato periodo di studio all’estero,
si è distinto nel campo della ricerca.
Due aule per un’intera giornata saranno dedicate all’Emodinamica ed alla
Elettrofisiologia con l’intento di attirare l’attenzione del Cardiologo clinico o di
Medici con interessi specifici in altri settori della Medicina, sulle tecnologie più
avanzate e su quanto queste ultime possano giovare al paziente in termini di
allungamento e di miglioramento della qualità della vita.
Sono stati previsti, come sempre, Simposi congiunti con l’American Heart
Association, l’American College of Cardiology, la Società Europea di Cardiologia
e con moltissime Società italiane i cui Soci operano nel settore della terapia
delle malattie cardiovascolari. Lo scopo è quello di mantenere un contatto
culturale con le istituzioni cardiologiche internazionali ed italiane.
L’esperienza accumulata in questi ultimi due anni alla guida della Società
Italiana di Cardiologia mi ha ulteriormente rafforzato la convinzione che scopo
principale delle Società Scientifiche è quello dell’aggiornamento culturale dei
Medici e che il miglior modo affinché questo possa realizzarsi sono i Congressi
in cui i Medici possono partecipare di persona, potendo unire l’aggiornamento
scientifico con lo scambio di esperienze con altri Colleghi, con il creare e
rinsaldare le amicizie, con l’essere a contatto diretto, spesso in maniera
informale, con esperti riconosciuti in settori specifici del sapere cardiologico
oltre che con lo scambio di informazioni utili con i Rappresentanti delle Industrie
Farmaceutiche ed Elettromedicali.