I PODCAST DELLA SIC

Vuoi ascoltare le ultime novità delle linee guida, degli studi, della ricerca, recensioni e prospettive da parte di esperti della SIC?
Collegati ogni settimana con i Podcast della SIC


È MORTO IL PROF. ATTILIO MASERI

Pavia 05/09/2021

È morto a Pavia di Udine all’età di 85 anni Attilio Maseri, cardiologo di fama internazionale, docente all’Università San Raffaele di Milano.

Friulano, si è laureato a Padova nel 1960, quindi si è specializzato a Pisa in cardiologia e medicina nucleare. Poi il salto in America alla Columbia University di New York quindi il ritorno in Italia a Pisa al Centro Ricerche Coronariche del C.N.R.

Leggi di più

EMPEROR PRESERVED

Durante il congresso della società Europea di Cardiologia (ESC 2021) sono stati presentati i risultati dello studio EMPEROR Preserved, trial clinico randomizzato disegnato per valutare l’efficacia dell’ inibitore di SGLT-2 empaglifozin in pazienti -diabetici e non - affetti da scompenso cardiaco a frazione di eiezione preservata. Lo studio ha arruolato 5988 pazienti affetti da scompenso cardiaco cronico con frazione di eiezione >40% (media 54.3) che presentassero patologia cardiaca strutturale o un’ ospedalizzazione per scompenso cardiaco negli ultimi 12 mesi randomizzandoli a empaglifozin 10 mg o.d. o placebo.

Leggi di più


CARTA DEI SERVIZI SIC

Clicca qui per scaricare il documento in PDF


A CTS DI AIFA SI È PRONUNCIATA A FAVORE DELLA RICHIESTA AVANZATA DA SIC E ANMCO


Nel corso della riunione straordinaria del 24 maggio 2021 la Commissione Tecnico Scientifica dell’Agenzia Italiana del Farmaco - AIFA in riferimento alla richiesta avanzata da SIC e ANMCO per l'abbassamento dei livelli di colesterolo nei soggetti a rischio molto alto in prevenzione secondaria, ha espresso il seguente parere:
<<Parere CTS: La CTS ritiene che la proposta dell'AMCO e della SIC possa essere accolta per quanto riguarda l'abbassamento a 70 del livello di colesterolo LDL nei soggetti a rischio molto alto in prevenzione secondaria. Per quanto riguarda la possibilità di ricevere il farmaco presso le farmacie territoriali, si fa presente che attualmente tale ipotesi non è preclusa, e che l’eventuale distribuzione per conto resta affidata all’organizzazione regionale>>.
Un risultato molto importante per SIC che riconferma come la collaborazione tra il mondo associativo legato alla medicina e gli enti pubblici che operano a livello nazionale non possa che innescare un irrinunciabile "circolo virtuoso" nell'interesse di tutti.